Pubblicato da: mediatecatricarico | novembre 23, 2009

Pietro Antonio Ferro

Probabilmente originario di Ferrandina, P. A. Ferro visse a Tricarico dove creò una bottega di pittura, avvalendosi di un discreto numero di aiuti tra cui i suoi figli, il Dantola, Giuseppe Sciarra, riuscendo in tal modo a soddisfare i committenti di vari centri lucanin (Ferrandina, Salandra, Miglionici, Pietrapertosa, Tolve e Irsina) e pugliesi.

La vicenda artistica di Ferro i cui dati biografici restano estremamente contenuti, pittore sconosciuto alla più antica letteratura artistica dell’Italia Meridionale, studiato per la prima volta dalla Grelle Iusco e di recente oggetto di un indagine scientificamente condotta da Nuccia Borbone Pugliese, che ne coglie le fasi della formazione e i rapporti con la pittura d’ altralpe, e documentata dal 1601 al 1634.

La sua pittura tutta umori e calata nella “maniera ” è documentata a Tricarico, oltre che dai cicli di affresco, anche da alcune tele come la “Madonna del Carmine” (1613), la “Crocifissione” (1616), la “Trasposizione al sepolcro“(1607-08), la “Deposizione” (1634).
Ricordiamo inoltre la serie di cicli pittorici, tutt’oggi fruibili, realizzati dal Ferro nella cappella del Crocifisso della Chiesa di S. Chiara (1611) e nella Chiesa del Carmine(1612).

Bibliografia
C. BISCAGLIa, S. LAURIA, Tricarico. soria. arte. architettura,Matera, 1993;
G. SETTEMBRINO, Pietro Antonio Ferro: da editore a pittore della Contoriforma, in “Basilcata Regione Notizie”,5, X, 1997, pp105-108.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: